Montegridolfo

Montegridolfo: terra, uomini e cultura di confine. Quale estremo lembo della Romagna, è stato uno dei baluardi a guardia del crinale che separa il versante romagnolo da quello marchigiano. Nato su uno sperone cespuglioso come rifugio all’arrivo delle invasioni che si sono succedute nell’antichità, è divenuto storicamente un caposaldo conteso da Malatesta, Montefeltro, Borgia, Veneziani e Chiesa. Assai modesto come estensione, ha mantenuto per secoli lo stesso numero di abitanti, che nel 1500 erano 950 e oggi sono poco più di 1000; cosicché si è strutturato nel tempo con le sue contrade come una comunità armonica, tanto da suggerire a uno storico locale l’immagine di una unità simbolica:…è formato da tre centri di cui uno è il Castello verso mezzogiorno, l’altro è la Parrocchia di San Pietro verso tramontana e l’altro è la Madonna del Trebbio. Il Castello, sede del Comune, sembra dominare il resto del territorio, simile al capo dell’uomo; San Pietro, posta in luogo centrale, è nel mezzo del corpo; il Trebbio tira a sé per formare un centro principale. (Del Monte Matteo: Storia di Montegridolfo, 1913).Andando più indietro, uno storico del 1600 annotava che Montegridolfo … è habitato da persone assai intelligenti di buone creanze, e similmente di lingua molto bona. (Adimari R.: Sito Riminese; 1616).
Ha cresciuto il Papa Clemente XIV che soppresse la potente Compagnia di Gesù e, durante i pochi anni del suo pontificato, recuperò alla Chiesa il prestigio internazionale.
Mentre ha conservato orgogliosamente la parlata e i costumi della bassa Romagna, reca anche i segni della cultura fiorita nel vicino Montefeltro. Ha ospitato pitture del fanese Pompeo Morganti, del santarcangiolese Guido Cagnacci e di altri valenti artisti provenienti dalle scuole dei due versanti.
Tuttavia, qui prevalgono i tratti inconfondibili di quella antica “piccola Roma”, detta prima Romanìola, poi Romandìola e infine Romagna, che oggi è terra con una precisa identità, ricca di fermenti ideali fino ai confini del visionario.

 

 

ULTIMO CONSIGLIO COMUNALE
EDILIZIA E TERRITORIO - MODULISTICA UNIFICATA REGIONALE

Si avvisa che a far data dal 5 gennaio 2015 entra in vigore la nuova modulistica edilizia unificata regionale, approvata dalla Regione Emilia Romagna con deliberazione n. 993 del 07.07.2014. aggiornata con le modifiche introdotte dal Decreto "Sblocca Italia, che sostituisce integralmente l'omologa modulistica precedentemente in uso.
La nuova modulistica edilizia è scaricabile dal portale web della Regione Emilia-Romagna al seguente link:
MODULISTICA UNIFICATA REGIONALE

L'atto di Coordinamento regionale è volto a semplificare ed uniformare i modelli delle pratiche edilizie in uso presso i Comuni e le Unioni di Comuni della Regione Emilia Romagna, ed i conseguenti procedimenti edilizi, e comprende in particolare modelli uniformi delle tipologie di atti edilizi attualmente in vigore (comprensivi delle indicazioni relative alla documentazione da allegare).

AVVISO AI FORNITORI FATTURAZIONE ELETTRONICA

Si riporta di seguito l'avviso ai fornitori sulle modalità attuative della fatturazione elettronica.

LA VELA ILLUMINATA
PROGRAMMA [207.56 kB]
Entro il 6 giugno presentazione delle domande per chi è stato colpito dalle avversità atmosferiche avvenute dal 4 al 7 febbraio

 

Entro il 6 giugno presentazione delle domande per chi è stato colpito dalle avversità atmosferiche avvenute dal 4 al 7 febbraio 

In merito a quanto disposto dall'Ordinanza Capo Dipartimento Protezione Civile n. 232/2015, la regione Emilia Romagna ha richiesto ai comuni una ricognizione dei fabbisogni finanziari, relativi al patrimonio pubblico, privato, attività economiche e produttive, danneggiato dall'evento meteorologico verificatosi dal 4 al 7 febbraio 2015.

Sono disponibili, le schede di censimento da compilare e presentare a cura degli aventi titolo, entro il 6 giugno 2015.

La presentazione delle schede, non darà diritto automatico a rimborsi.

Scheda B [66.00 kB]
Scheda C [62.00 kB]
Scheda D [67.50 kB]
BANDO PER L'ASSEGNAZIONE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE SERVIZIO IDRICO INTEGRATO 2013/2014

Si pubblica in allegato Bando per l'assegnazione delle agevolazioni tariffarie alle utenze deboli del servizio idrico integrato relativamente alle annualità 2013/2014. Le domande devono essere presentate dal 27/10 al 28/11/2014.

Bando 2013/2014 [216.86 kB]
AUTORIZZAZIONE ALLA RACCOLTA DEL LEGNAME CADUTO NELL'ALVEO DEI CORSI D'ACQUA NON ARGINATI DEL BACINO DEI FIUMI MARECCHIA E CONCA E AFFLUENTI E RII MINORI
CSS valid XHTML valid
web agency